Covid-19, le visiere protettive di Foster + Partners e di BIG come progetti open source

Masami, la carta da parati esotica by Vito Nesta - image h_75878_01 on http://www.designedoo.it10/04/2020 – Anche il mondo dell’architettura e del design si mobilita per fronteggiare la pandemia da coronavirus.
Numerosi studi di progettazione si sono infatti improvvisamente trasformati in centri di produzione per la realizzazione di visiere protettive e mascherine dimostrando che l’arma vincente in questa situazione di emergenza che non vede confini geografici, è il potere della collaborazione e della condivisione per cui talvolta il sapere e la tecnica di un singolo diventano strumento di ulteriore approfondimento per molti. 

È il caso di due big dell’architettura come lo studio BIG di Bjarke Ingels e lo studio Foster+Partners fondato da Sir. Norman Foster, che hanno studiato dei prototipi di visiere protettive per poi decidere di divulgare schemi e modelli sul web per chiunque, da ogni parte del mondo, avesse mezzi o creatività per reiterarli partecipando a questa grande realizzazione collettiva.

Image Courtesy..
Continua a leggere su Archiportale.com

Leggi

Potocco. Take your time

Le proposte del brand per creare il proprio angolo di lettura10/04/2020 – In qualunque casa, per un appassionato di libri non può mancare una zona lettura. Uno spazio confortevole, con la luce giusta, dove abbandonarsi ed immergersi in un romanzo o ril…

Leggi

Magis: focus sul colore

Una palette a tinte forti colora sedute, poltroncine e complementi10/04/2020 – Oggetti di uso quotidiano, futuristici e bizzarri reinterpretano i classici temi progettuali attraverso l’uso del colore. Ecco alcuni degli arredi Magis più iconici ideali p…

Leggi