Stefania Manna e La costruzione dell’immateriale

Corian® Exteriors al Parco Archeologico di Pompei - image h_69116_03 on http://www.designedoo.it18/03/2019 – È stata Stefania Manna, fondatrice di Ian+, ora partner di LGSMA_ con Luca Galofaro, a concludere, con l’intervento La costruzione dell’immateriale, i Talk su La luce naturale nel progetto di architettura, organizzati da VELUX e Archilovers.

“Elemento immateriale del costruire, la luce naturale innesca una reazione sensoriale nella percezione dell’architettura, sia essa un oggetto del paesaggio antropizzato o lo spazio interno attorno al quale l’edificio prende forma” spiega Stafania Manna. “La luce naturale rende naturale l’artificiale animando la materia fisica attraverso la variazione continua propria del ciclo della vita. La luce naturale è una forza metafisica che agisce in opposizione alla gravità, allontanando il costruito dal peso della massa dei limiti che lo definiscono. La qualità dello spazio generato dall’architettura contiene in sé l’idea di relazione..
Continua a leggere su Archiportale.com

Leggi

Paola Lenti va ‘In Scena’

Colore, materia e forma reinterpretano gli spazi di Fabbrica Orobia 15 a Milano15/03/2019 – Per l’edizione 2019 della Milano Design Week, dal 9 al 14 aprile, Paola Lenti torna negli spazi industriali di Fabbrica Orobia 15 con il progetto ‘In Scena’: un…

Leggi

Vincenzo Latina: dall’ipogeo alla volta celeste

Corian® Exteriors al Parco Archeologico di Pompei - image h_69113_03 on http://www.designedoo.it15/03/2019 – Si è svolto stamattina a Milano, presso lo Stand VELUX al MADE Expo, il terzo dei quattro incontri su “La luce naturale nel progetto di architettura”. È stato l’architetto siciliano Vincenzo Latina a raccontare la propria personale interpretazione del tema con l’intervento dal titolo “Sulla roccia verso il cielo”.

“La luce naturale, il mondo sotterraneo, l’immediato soprassuolo, l’architettura di scavo, l’archeologia, sono state, negli anni, un costante riferimento disciplinare, hanno alimentato l’immaginario e generato salienti e ricorrenti relazioni di alcuni inesauribili valori spaziali dell’architettura. Sono simili a scialuppe di salvataggio, un importante ausilio per non farsi travolgere dal furore estetizzante di alcune mode contemporanee. Le riflessioni e i progetti, che verranno presentati nella Lecture, alcuni realizzati su siti di grande valenza archeologica e ambientale,..
Continua a leggere su Archiportale.com

Leggi