Il Nuovo Mercato Urbano di Monza firmato De Lucchi

Tecnologia bioclimatica per l’eco-resort Masseria della Volpe - image h_75756_01 on http://www.designedoo.it09/04/2020 – Il progetto di AMDL CIRCLE per Iper Monza Maestoso ricrea la vivace atmosfera del mercato urbano coperto in un’architettura di nuova costruzione, dalla marcata identità.
“I profumi e il vocio delle persone rendono speciale il passeggiare per i mercati, anche solo per guardare la molteplicità dei colori e sedersi a bere un buon caffè”. (Angelo Micheli, AMDL CIRCLE Director)

Iper Monza Maestoso è un Nuovo Mercato Urbano. Situato in un quartiere residenziale, è costruito sul lotto della ex sala cinematografica Maestoso, a ridosso del parco della Villa Reale di Monza. L’area abbandonata è così stata recuperata e animata con un luogo attrattivo, pensato per favorire le relazioni umane.

Il profilo in metallo e vetro è ispirato alle iconiche strutture ottocentesche destinate ai servizi. Stazioni, padiglioni, gallerie e, appunto, i mercati coperti furono costruiti, durante la Rivoluzione Industriale,..
Continua a leggere su Archiportale.com

Leggi

Un prisma puro tra i Colli Euganei

Tecnologia bioclimatica per l’eco-resort Masseria della Volpe - image h_75868_01 on http://www.designedoo.it09/04/2020 – ‘Casa ad un piano’ dell’architetto Marco Baldassa è un progetto in cui forma e materiali si svelano austeri in tutto il manufatto architettonico. Una casa semplice nella forma, energeticamente efficiente e costruita con materiali per quanto possibile di origine naturale.
Questi tre obiettivi hanno accompagnato l’intero processo progettuale, uniti in una sintesi armonica in grado di imprimere un carattere peculiare al progetto posto in discontinuità formale rispetto agli edifici del contesto ambientale in cui sorge, ovvero Parco dei Colli Euganei.

La casa ha pianta rettangolare e appare come un prisma puro con il tetto inclinato a due falde asimmetriche a definire il profilo laterale ispirato dalle forme tipiche di molte abitazioni rurali delle campagne Venete.
Il volume è scavato a nord verso il Monteortone creando una lunga loggia per la zona d’ingresso e le camere, mentre verso sud il grande portico rastremato..
Continua a leggere su Archiportale.com

Leggi