Sei qui

Deamicisarchitetti trasforma un’ex osteria in struttura ricettiva

Deamicisarchitetti trasforma un'ex osteria in struttura ricettiva - image h_61330_01 on http://www.designedoo.it07/12/2017 Quella che un tempo era una vecchia osteria tra i vigneti di Gavi, in provincia di Alessandria, successivamente ampliata e trasformata, è stata convertita in location per l’ospitalità. A curare il recupero di Locanda La raia lo studio milanese Deamicisarchitetti.

Lo studio ha lavorato alla ricostruzione del significato del luogo e delle sue relazioni con il contesto, a partire dalla valorizzazione del dialogo tra interno ed esterno, dalla ridefinizione degli spazi più significativi e dal recupero delle strutture portanti ad archi e volte.
 
Il dialogo tra il vecchio e il nuovo è così divenuto il tema principale del progetto. Con gli stessi criteri sono stati scelti arredi e complementi, accostando antichi mobili piemontesi, di epoche diverse, a mobili contemporanei, per una visione complessiva di estrema semplicità. La sapiente contaminazione tra elementi e tecniche costruttive di epoche diverse, offre al..
Continua a leggere su Archiportale.com

Leggi

Birrificio italiano: il nuovo primo locale a Milano

Deamicisarchitetti trasforma un'ex osteria in struttura ricettiva - image h_61356_02 on http://www.designedoo.it06/12/2017 – Birrificio Italiano è una realtà pionieristica nel mondo della birra artigianale italiana fondato nel 1994 e aperto al pubblico nel 1996. E’ stato il primo microbirrificio in Lombardia e grazie all’estro e alle capacità tecniche del birraio Agostino Arioli, ha raggiunto un livello di fama e diffusione che lo rendono uno dei nomi più affermati nel panorama craft mondiale.

Per il primo nuovo locale a Milano, DWA Design Studio ha immaginato uno spazio fuori dal tempo che vuole evocare gli interni di certi bar del passato, luoghi di incontro e convivialità.

Il locale si affaccia attraverso quattro grandi vetrine su via Ferrante Aporti, lungo i binari della Stazione Centrale, dove il fascino austero degli  edifici riporta a nordiche atmosfere metropolitane.
Ogni materiale è stato scelto per creare uno scenario contemporaneo dove la ricerca per una birra con un proprio carattere, una propria anima, può essere..
Continua a leggere su Archiportale.com

Leggi

Dimorestudio e il Grand Hotel et de Milan

Deamicisarchitetti trasforma un'ex osteria in struttura ricettiva - image h_61343_01 on http://www.designedoo.it05/12/2017 – Situato nel cuore della città, a pochi passi dal Teatro alla Scala, dal quadrilatero della moda e dal Duomo, il Grand Hotel et de Milan si veste di una nuova atmosfera intima e retrò, grazie all’intervento di Dimorestudio.

Inaugurato nel 1863, il Grand Hotel et de Milan conserva tutto il fascino di un’antica “casa” milanese, oltre che le tracce del passaggio di illustri personaggi da Giuseppe Verdi alle celebrità della cultura, dello spettacolo, della moda, della musica e del business nazionale ed internazionale. 

Il recente rinnovamento affidato ad Emiliano Salci e Britt Moran di Dimore Studio, ha mantenuto intatta l’allure del luogo, concentrandosi però su tessuti, tappeti, colori e decori. 

Nel progetto traspare la passione per la storia, condivisa tanto dalla famiglia Bertazzoni, che gestisce la struttura da tre generazioni, quanto da Dimore Studio: oggetti ed arredi hanno..
Continua a leggere su Archiportale.com

Leggi

Roma: l’Appartamento Monteverde di MGK Architects

Deamicisarchitetti trasforma un'ex osteria in struttura ricettiva - image  on http://www.designedoo.it04/12/2017 – L’Appartamento, progettato da MGK Architects, situato in un palazzo del primo ‘900 nel cuore del quartiere romano di Monteverde, è scandito dalla presenza di un ‘volume-scultura’ funzionale, articolato come filtro, scala e contenitore.

Sfruttando la presenza del lucernario è stato realizzato un collegamento verticale con la terrazza attraverso una scala wireframe, realizzata su disegno, che oltre ad assolvere la funzione dialoga con il living e la cucina filtrando i due ambienti tramite una porta scorrevole vetrata.

L’intera casa è realizzata con una semplicità che vive di contrasti, senza timore di sovrapposizioni.

Si possono, infatti, apprezzare sia un mood classico, dato dagli imbotti di legno e dall’uso del colore blu cobalto sulle pareti della zona giorno, sia un sapore industriale con materiali quali resina, ferro e mattoni facciavista delle tipiche abitazioni del quartiere, così come l’utilizzo..
Continua a leggere su Archiportale.com

Leggi

Pink house: una residenza di charme nelle Azzorre

Deamicisarchitetti trasforma un'ex osteria in struttura ricettiva - image h_61296_01 on http://www.designedoo.it01/12/2017 – A Ponta Delgada, nelle Azzorre, lo studio italo-portoghese Mezzo Atelier ha trasformato un fienile del Ventesimo secolo in residenza di charme.  

La Pink House rispetta l’identità, le forme e l’atmosfera rurale della costruzione esistente ma ne modifica radicalmente la funzione, con una nota di originalità.

La casa principale si sviluppa su due livelli: il piano terra si apre agli spazi aperti circostanti e comprende un piano sfalsato dove uno spazio comune dà accesso alle camere e agli spazi di servizio. Il livello superiore contiene la zona giorno ed è pensato come un piano libero che sfrutta tutta l’altezza del tetto a falda.
 
I nuovi elementi inseriti, dalle scale esterne alla terrazza, come pure l’uso del legno sbiancato negli interni, sono riletture dell’architettura vernacolare delle Azzorre.

I toni del rosa e dell’ ocra sono parte fondamentale dell’identità..
Continua a leggere su Archiportale.com

Leggi

Phoenix: la ristrutturazione firmata BLAARCHITETTURA

Deamicisarchitetti trasforma un'ex osteria in struttura ricettiva - image h_61252_01 on http://www.designedoo.it30/11/2017 – Phoenix è un appartamento al quarto piano di un fabbricato degli anni ’30, situato ai limiti del quartiere di San Salvario a Torino. L’esposizione su tre lati rende l’appartamento molto luminoso e dona grande respiro a tutti gli ambienti.
Gli elementi generanti del progetto di BLAARCHITETTURA sono stati l’utilizzo dei muri esistenti e la creazione di nuovi attraverso tre elementi leggeri con duplici funzioni.

Un elemento ligneo viene collocato al centro dell’appartamento e svolge la funzione di cucina, bagno e bagnetto con lavanderia. Tale elemento, completamente bianco, viene svuotato nella parte centrale da un frame in betulla contenente lavabo e piano cottura.
Una porta, quasi invisibile, con una valvola di chiusura dell’acqua degli anni ’30 utilizzata come maniglia, è l’accesso per un piccolo bagno con lavanderia.
Nel bagno padronale invece, il fascione di colore blu abbassa il punto di vista allargando l’intero..
Continua a leggere su Archiportale.com

Leggi

Restyling all’ultimo piano di un palazzo milanese anni ’50

Deamicisarchitetti trasforma un'ex osteria in struttura ricettiva - image h_61259_01 on http://www.designedoo.it29/11/2017 – All’ultimo piano di un palazzo milanese degli anni Cinquanta, con una vista a 360° sulla città, lo studio PLUS Ultra. Il progetto fa proprio il concetto “old-new” di Miroslav Sik che stabilisce un collegamento tra strutture nuove ed esistenti assimilando forme e cose che sono già presenti in un determinato luogo in una nuova architettura. 

L’intervento per OZN rilegge la memoria di una borghesia colta, tipica del dopoguerra milanese. 
Le boiseries e la carta da parati che vestono le pareti d’ingresso, nascondono due porte che danno accesso ad un piccolo guardaroba e ad un bagno per gli ospiti. Dall’ingresso, si passa alla zona giorno che conserva a pavimento il marmo originale dell’epoca di costruzione. 

Qui la scala la scala, che sale alla terrazza, è trattata come un vero elemento scultoreo: gradini con alzata aperta, rivestiti in parquet di rovere,..
Continua a leggere su Archiportale.com

Leggi

La ‘Casetta nell’oliveto’ a Serravalle Pistoiese

Deamicisarchitetti trasforma un'ex osteria in struttura ricettiva - image h_61219_02 on http://www.designedoo.it28/11/2017 – La collina che cinge Pistoia è un luogo antico dominato da archetipi agricoli ancestrali. Un paesaggio puntellato di case coloniche, torri di pietra e oggetti minori come scale a pioli ricavate dallo stesso legno degli alberi al quale si poggiano. Tra questi segni leggiadri d’antropizzazione radicati in una tradizione millenaria, lo studio di architettura Hypnos si è trovato ad operare su di un abuso edilizio. Una delle tante piccole casette “irregolari” di cui è disseminato il territorio italiano.
“Nata come una baracca di legno, ricovero d’animali, divenne in un momento non ben precisato una casetta di mattoni forati e tetto in cemento armato. Nel passaggio di proprietà il suo destino sarebbe stata la demolizione prima del passaggio notarile, ma perchè mai dover produrre quintali di macerie quando si può tentare un riuso? Come esser certi che anche la platea fondativa in cemento armato sarebbe stata effettivamente..
Continua a leggere su Archiportale.com

Leggi

Brolettouno: un equilibrio tra le identità di due mondi

Deamicisarchitetti trasforma un'ex osteria in struttura ricettiva - image h_61185_02 on http://www.designedoo.it24/11/2017 – Il progetto dell’Appartamento Brolettouno, curato dallo studio Archiplan, riguarda la ristrutturazione di un piccolo appartamento, nel cuore del centro storico di Mantova, destinato a residenza turistica.

I progettisti ci spiegano così i principi compositivi alla base dell’intervento:
“L’appartamento Brolettouno appartiene a un filone di ricerca progettuale che portiamo avanti da tempo e che è possibile riscontrare in diversi nostri interventi sul patrimonio costruito.
Tentiamo in sostanza di tenere insieme due mondi, quello del vecchio e quello del nuovo, in un equilibrio in grado di garantire le identità di entrambi. Luce ed ombra vengono mantenuti nella loro ambiguità e pluralità, senza che si sacrifichino le ragioni dell’uno a scapito dell’altro.

In particolare il progetto enfatizza le differenze e le eterogeneità dei singoli spazi, nei quali viene privilegiata l’ambiguità e la contraddizione..
Continua a leggere su Archiportale.com

Leggi
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 42