Sei qui

Achille Castiglioni, papà e artista (stra)ordinario in un libro illustrato

Achille Castiglioni, papà e artista (stra)ordinario in un libro illustrato - image h_74073_02 on http://www.designedoo.it20/12/2019 – Trasformare un oggetto ordinario in un icona del design: questa l’intuizione di uno dei Maestri del design, ovvero Achille Castiglioni.
Per rendere omaggio alla genialità di suo padre, la figlia Giovanna, a capo del Museo e Fondazione Castiglioni, decide di pubblicare due flip book editati da Corraini con l’idea di raccontare la duplice figura di padre e grande designer dietro Castiglioni. Attraverso le illustrazioni di Sara Vivan, il libro racconta come sono nati i suoi progetti più famosi, oggi icone del Design internazionale.

Dal momento in cui aprì il suo studio a Milano nel lontano 1944 con il fratello Pier Giacomo, Achille Castiglioni (Milano 1918-2002) inizia a prendere degli oggetti ordinari e a tradurli in soluzioni giocose per la vita di tutti i giorni.
‘Gli oggetti devono fare compagnia’ diceva, e questa frase rende bene la sua idea di design. Un buon design, oltre ad essere funzionale ed esteticamente..
Continua a leggere su Archiportale.com

Leggi

Achille Castiglioni, papà e artista (stra)ordinario in un libro illustrato

Achille Castiglioni, papà e artista (stra)ordinario in un libro illustrato - image h_74073_02 on http://www.designedoo.it20/12/2019 – Trasformare un oggetto ordinario in un icona del design: questa l’intuizione di uno dei Maestri del design, ovvero Achille Castiglioni.
Per rendere omaggio alla genialità di suo padre, la figlia Giovanna, a capo del Museo e Fondazione Castiglioni, decide di pubblicare due flip book editati da Corrainicon l’idea di raccontare la duplice figura di padre e grande designer dietro Castiglioni. Attraverso le illustrazioni di Sara Vivan, il libro racconta come sono nati i suoi progetti più famosi, oggi icone del Design internazionale.

Giovanna e Achille Castiglioni 

Dal momento in cui aprì il suo studio a Milano nel lontano 1944 con il fratello Pier Giacomo, Achille Castiglioni (Milano 1918-2002) inizia a prendere degli oggetti ordinari e a tradurli in soluzioni giocose per la vita di tutti i giorni.
‘Gli oggetti devono fare compagnia’diceva, e questa frase rende bene la sua idea di design. Un buon design, oltre ad essere..
Continua a leggere su Archiportale.com

Leggi

Colazione sull’erba in ‘Una Stanza tutta per sé’

Achille Castiglioni, papà e artista (stra)ordinario in un libro illustrato - image h_73591_01 on http://www.designedoo.it28/11/2019 – Da scatola della creatività a luogo dell’accoglienza. Nel suo terzo e ultimo anno di vita, ‘Una stanza tutta per sé’ – il titolo è tratto dal celebre saggio di Virginia Woolf – punta al tema dell’ospitalità che trasforma e arricchisce la natura stessa del primo progetto site specific curato da Domitilla Dardi negli spazi di Cantiere Galli, il primo Interior Design Center di Roma, diretto da Eleonora Galli.

‘La Stanza’ è uno spazio elementare nel quale ad alcuni tra i più interessanti progettisti contemporanei è stata offerta la possibilità di tracciare un ritratto intimo e personale del proprio modo di intendere lo spazio dell’invenzione, del pensiero e delle idee. “Una sorta di scatola nera dell’immaginario che registra il processo che dalla prima intuizione conduce alla realizzazione fisica di elementi che divengono..
Continua a leggere su Archiportale.com

Leggi

Masquespacio in 10 domande

Achille Castiglioni, papà e artista (stra)ordinario in un libro illustrato - image h_72333_01 on http://www.designedoo.it19/09/2019 – Nata e cresciuta in Colombia, Ana Milena Hernández vola in Spagna all’età di 18 anni per studiare interior design – il suo primo amore, ereditato da sua madre. Christophe Penasse nasce in Belgio, in una città non molto distante da Bruxelles. Appassionato di musica, prosegue gli studi di marketing prima di trasferirsi in Spagna. Insieme, ora formano il duo Masquespacio. Un’ agenzia creativa con sede a Valencia che si occupa sia di interior design che di branding.

Grazie alla loro forte identità e al loro approccio decisamente contemporaneo guidato dalla scelta di colori audaci, denso di contrasti e contaminazioni di ogni genere, oltre a continuare a firmare importanti progetti in Spagna stanno gradualmente esportando il loro talento negli Stati Uniti.

Attraverso dieci semplici domande abbiamo cercato di ‘sbirciare dietro il sipario’ di una delle firme più prolifiche del design. Ci siamo..
Continua a leggere su Archiportale.com

Leggi

Masquespacio in 10 domande

Achille Castiglioni, papà e artista (stra)ordinario in un libro illustrato - image h_72333_01 on http://www.designedoo.it19/09/2019 – Nata e cresciuta in Colombia, Ana Milena Hernández vola in Spagna all’età di 18 anni per studiare interior design – il suo primo amore, ereditato da sua madre. Christophe Penasse nasce in Belgio, in una città non molto distante da Bruxelles. Appassionato di musica, prosegue gli studi di marketing prima di trasferirsi in Spagna. Insieme, ora formano il duo Masquespacio. Un’ agenzia creativa con sede a Valencia che si occupa sia di interior design che di branding.

Grazie alla loro forte identità e al loro approccio decisamente contemporaneo guidato dalla scelta di colori audaci, denso di contrasti e contaminazioni di ogni genere, oltre a continuare a firmare importanti progetti in Spagna stanno gradualmente esportando il loro talento negli Stati Uniti.

Attraverso dieci semplici domande abbiamo cercato di ‘sbirciare dietro il sipario’ di una delle firme più prolifiche del design. Ci siamo..
Continua a leggere su Archiportale.com

Leggi